"La Poppea" mozzarella 100% di bufala

7,37 €
IVA inclusa
Peso
Quantità

Hai una evento e vuoi fare Assolutamente bella figura?

Con la Poppea andrai a colpo sicuro!

Farai un figurone quando taglierai la grossa palla, da 500 gr a 3 kg, davanti i tuoi ospiti!

Consegnata a 12 ore dalla data di produzione. Nasce lo stesso giorno della consegna Proveniente dal minicaseificio "Porta Roma" di Fondi (LT), lontano dalla maledetta terra dei fuochi, nasce da latte di bufale provenienti da un solo allevamento situato a meno di 5 km dal laboratorio.

I premi: il premio "Roma 2017" come "miglior prodotto nato da una nuova impresa" e il premio ricevuto a Montecitorio come una delle migliori 100 eccellenze d'Italia.

Prezzo al kg:

500 gr = 14,74 €/kg 

1 kg = 14,77 €/kg

3 kg = 14,74 €/kg

Descrizione:

La vera mozzarella di bufala. Elastica e corposa. Leggermente dura alla rottura con la forchetta e molto, molto lattosa.

Il latte è davvero predominante. La consegniamo a 12 ore dalla data di produzione proprio per questo motivo. Gustare tutta la bontà della vera mozzarella di bufala appena prodotta.

Al gusto:

Sapida al punto giusto, la nota leggermente acidula è piacevole come anche il retrogusto di latte. 

Abbinamenti:

Data la sua elevata bontà, ti consiglio di gustarla in solitaria accanto ad un’ottima fetta di prosciutto. 

Come conservarla:

Il freddo è il nemico numero uno della mozzarella di bufala. Da quando la ricevi, essendo fresca di giornata, ti consiglio di tenerla in un posto fresco (15 gradi) dentro la sua acqua di governo per 2 giorni. Successivamente la puoi conservare in frigorifero. Cerca sempre di lasciarla nella sua acqua di governo. L’acqua del rubinetto la indurisce notevolmente.

Luogo di produzione Fondi (LT)
Creato da Minicaseificio "Porta Roma"
Formato Sacchetti
Peso Netto 500 gr | 1 kg | 3 kg

Ricordiamo che il prodotto è INTERAMENTE LAVORATO E CONFEZIONATO A MANO quindi potrebbero verificarsi piccoli scostamenti sul peso delle singole confezioni.

Zona di produzione:

La nostra mozzarella di bufala viene prodotta a Fondi (LT) dal minicaseificio artigianale “Porta Roma”. Scelta assolutamente voluta. La zona di produzione della Mozzarella di Bufala DOP, troppo spesso coincide con la “terra dei fuochi”, famosa, ahimè, per il grande inquinamento del suolo. Il latte è rigorosamente locale, proveniente da un allevamento situato a pochi km dal laboratorio. 

Produzione e caratteristiche:

La preparazione viene effettuata ancora oggi come un tempo. Dopo aver portato il latte a temperatura, innestato il caglio e atteso il tempo necessario alla coagulazione, Ennio, il mastro casaro del caseificio, rompe la cagliata e la trasferisce sui tavoli di sgrondo dove attende pazientemente la sua acidificazione che avviene in modo completamente naturale. Arrivata all’acidità giusta, procede con la filatura. Questo è il processo più importante ed Ennio, vuole effettuarlo rigorosamente a mano. Proprio come un tempo. Nasce cosi una bufala più elastica, ben incordata e in grado di trattenere più latte rispetto alla classica lavorazione a macchina. Il segreto della mozzarella di bufala, è proprio qui.

Storia:

La mozzarella di bufala affonda le sue radici nella storia. Sin da quando fu introdotto nel Bel Paese il bufalo, animale di origine indiana. Qui le versioni sono diverse. Alcuni sostengono che siano stati i longobardi ad introdurlo con la loro discesa in Italia, per altri, invece, furono gli Arabi. Di certo si sa, secondo documenti scritti, che gli animali furono presenti in Italia già dal XII secolo. Sfruttati non solo per il latte ma anche come ottimi animali da soma per le zone acquitrinose del basso lazio e della campania. Le lavorazioni a base di latte di bufala si svilupparono nella zona di Capua e Aversa. Ben presto furono commercializzate in tutte le regioni limitrofe. Inizialmente la mozzarella era quasi considerata un sottoprodotto, data la sua difficoltà di conservazione e trasporto. Successivamente iniziò a prendere però sempre più piede. Il momento di vero splendore della bufala fu nel 1700, durante il periodo Borbonico. I re borbonici infatti crearono il primo vero grande caseificio per la produzione della mozzarella di bufala. Tra il 1800 e il 1900 però, l’allevamento delle bufale subì un drastico calo. Si passò da circa 8000 capi a meno di 2000. Dopo il ventennio fascista il consumo della mozzarella di bufala torno agli splendori iniziali. Le produzioni aumentarono delineando le zone tra il basso lazio e l’alta calabria. Sino ad arrivare ai giorni nostri dove, la mozzarella di bufala, viene tutelata con il marchio DOP.

Scheda dati

Regione di produzione:
Lazio
Tipologia di latte
Bufala
Lavorazione latte
Termizzato
Tipologia formaggio
Semplice
Maturazione/stagionatura
0
Riconoscimento:
Artigianale

Riferimenti specifici

Potrebbe piacerti anche

Prodotti correlati ( 4 prodotti della stessa categoria )

Nuovo Registro conti

Hai già un account?
Entra invece O Resetta la password